News

03 Giugno 2020

UIRNET SPA, NUOVO PRESIDENTE LORENZO CARDO

Lunedì 1 giugno l’Assemblea di Uirnet S.p.A. ha nominato il nuovo Consiglio di Amministrazione per il triennio 2020-2023 che sarà presieduto da Lorenzo Cardo.

L’Assemblea dei soci ha così deciso di imprimere un “nuovo corso” per affrontare con rinnovata energia le sfide che attendono la società, chiamata a svolgere un ruolo sempre più significativo nello sviluppo della logistica in Italia.

Con un quorum superiore all’85% dei soci l’Assemblea ha stabilito anche la riduzione dei componenti dell’organo di governance che è composto oggi da tre membri. Luigi Capitani (amministratore delegato di Cepim Parma) e Matteo Gasparato (Presidente Consorzio Zai e di Uir – Unione Interporti) sono gli altri componenti.

Il Professor Rodolfo De Dominicis rimane all’interno della società andando a ricoprire il ruolo di Direttore Generale. Grande attesa da parte della compagine sociale tutta è stata espressa verso un cambio di passo nelle attività e nella strategia gestionale di quello che è il soggetto attuatore unico per conto del MIT nella realizzazione e nella gestione della Piattaforma Logistica Nazionale Digitale.

Il neo Presidente Lorenzo Cardo, nell’esprimere i suoi ringraziamenti a tutti i soci che gli hanno dato fiducia, ha sottolineato “la grande coesione della compagine sociale, pur in un momento così delicato per tutte le società come è un turnover”. “Un sentito ringraziamento per il proficuo lavoro svolto, determinante specie nella fase di start up della Uirnet, va al professor Rodolfo De Dominicis, il cui apporto continuerà ad essere prezioso e ascoltato”. 

23 Dicembre 2019

Operativo a S. Stefano il primo Centro Unico per i Servizi alle merci in Italia: utilizzato il Corridoio Controllato Doganale di UIRNet

E’ partito ufficialmente  il Centro unico per i servizi (CUS) alle merci del retroporto di S. Stefano, primo del genere in Italia, in cui verranno effettuati controlli su circa 11 mila container all’anno. Le operazioni di trasporto della merce dal porto a Santo Stefano avverranno tramite corridoio controllato da UIRNet e la movimentazione della merce soggetta a controllo è stata affidata a La Spezia Port Service. L’entrata in funzione del CUS consentirà di mitigare il congestionamento nel porto, trasferendo la merce dal porto alle aree retroportuali in maniera sicura ed efficiente. Indubbio anche il guadagno di tempo, quindi di competitività, dato l’efficientamento delle operazioni di controllo. (Fonte)

16 Ottobre 2019

Il progetto di potenziamento del Porto di Genova

l 14 ottobre è stato pubblicato sul Portale dei progetti d’investimento europei “European Investment Project Portal” il programma firmato UIRNet, dal titolo “AREA BUFFER SYSTEM IN NORT-WEST ITALY”, che prevede il miglioramento della viabilità nell’area Nord Est del nostro Paese.

Il progetto mira a mitigare l’insufficienza infrastrutturale del nodo genovese accentuatasi dopo il crollo del viadotto Morandi e rilanciare le possibilità di crescita e sviluppo del Porto di Genova, mediante la miglior organizzazione della catena di afflusso e deflusso delle merci (che è il grande limite del Porto), anche per tramite di un maggiore utilizzo del trasporto ferroviario, che sarà reso possibile da una serie di importanti interventi da parte di RFI.

Il progetto comprende diversi operazioni di progettazione e realizzazione di un Sistema Buffer, del nuovo Varco di Ponente e della sua area di sosta denominata “Buffer Genova” , l’adeguamento dello Scalo di Smistamento  di Alessandria e la realizzazione di attrezzaggio tecnologico inerente all’Ultimo Miglio Ferroviario lato Porto.

09 Settembre 2019

Complimenti On. Paola De Micheli

Lo scorso 5 settembre l’On. Paola De Micheli è stata nominata nuovo Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti.
A lei vanno i nostri più calorosi auguri.